Vai al contenuto principale

Menù dei canali di comunicazione

Le ispezioni

L’efficacia di un farmaco è strettamente legata alla qualità delle sostanze di cui è composto.

Ma chi assicura che il medicinale sugli scaffali contenga proprio le sostanze indicate e non altre? O che queste stesse sostanze rispettino idonei standard di qualità?

È l'AIFA a controllare che l’intero processo di produzione si svolga correttamente.

Attraverso le ispezioni nelle officine di produzione delle aziende farmaceutiche e chimiche l’Agenzia verifica che la produzione dei medicinali avvenga secondo la Buona Pratica di Fabbricazione (in inglese Good Manufacturing Practice, GMP), un insieme di norme che fissano i criteri tecnici e metodologici necessari ad assicurare la qualità del prodotto finale. Sono queste norme che garantiscono la corrispondenza del farmaco prodotto con quello autorizzato, che le materie prime farmacologicamente attive, quelle sostanze cioè che saranno i mattoni costitutivi del futuro farmaco, rispettino i parametri di qualità idonei a tutelare la salute dei cittadini.

In più l’AIFA assicura l’equivalenza del sistema delle ispezioni italiano con quello degli altri Stati europei.

 

Vai al contenuto principale Vai all'inizio della pagina