Vai al contenuto principale

Menù dei canali di comunicazione

News Internazionali per il "Paziente"

Questa sezione evidenzia news internazionali relative ai pazienti.

 

OMS: Settimana Mondiale di sensibilizzazione sugli antibiotici (13-19 novembre 2017) 

10 Novembre 2017– Durante la settimana di sensibilizzazione mondiale sugli antibiotici, l'OMS insieme ad altri partners si rivolgeranno al pubblico, ai professionisti del settore sanitario, ai governi, agli agricoltori, ai veterinari, all'industria alimentare e dei mangimi animali e ad altri, attraverso una campagna di social media che utilizzerà materiale infografico, quiz e storie di successo per aumentare la consapevolezza sulla necessità di agire sulla resistenza agli antibiotici e su quali misure si possono prendere.

Alla vigilia della Settimana Mondiale di sensibilizzazione sugli antibiotici (13-19 novembre 2017), l’Organizzazione della Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura(FAO), l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)e l'Organizzazione Mondiale per la Salute Animale (OIE)  lanciano insieme un appello per un uso responsabile degli antibiotici negli esseri umani e negli animali, per ridurre l'emergere di una crescente resistenza ad essi.

EMA:  nuovo farmaco per la sclerosi multipla 

10 novembre 2017 - L'Agenzia europea per i Medicinali (EMA) ha raccomandato l'autorizzazione all'immissione in commercio del medicinale Ocrevus (ocrelizumab) per il trattamento della sclerosi multipla recidivante (RMS) e della sclerosi multipla progressiva primaria precoce (PPMS) nei pazienti adulti.

EMA: revisione del medicinale Zinbryta  e conferma  delle restrizioni per ridurre il danno epatico 

10 Novembre 2017 - L’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha concluso la revisione del medicinale Zinbryta (daclizumab) per la sclerosi multipla, confermando ulteriori restrizioni al fine di ridurre il rischio di serio danno epatico.
Dal riesame è emerso che durante il trattamento con Zinbryta può verificarsi un danno epatico immuno-mediato imprevedibile e potenzialmente fatale, fino a sei mesi dopo la sospensione del trattamento. Negli studi clinici, l’1,7% dei pazienti che ricevevano Zinbryta presentava una grave reazione epatica.

FDA approva il primo trattamento per la malattia di Erdheim-Chester 

6 Novembre 2017 –L’Agenzia statunitense Food and Drug Administration (FDA) ha estesole indicazioni terapeutiche del farmaco Zelboraf (vemurafenib) includendo il trattamento di alcuni pazienti adulti affetti dalla malattia di Erdheim-Chester (ECD), una rara forma di tumore del sangue. Zelboraf è indicato nei pazienti adulti che presentano nelle cellule tumorali la mutazione genetica specifica nota come BRAF V600. Tale farmaco è il primo trattamento approvato dall’FDA per questa patologia.

EMA:  sviluppo di medicinali per il trattamento e la prevenzione delle infezioni da virus respiratorio sinciziale

30 ottobre 2017 - L’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha avviato una consultazione pubblica, della durata di sei mesi,  sulle nuove Linee guida per sostenere e facilitare lo sviluppo di medicinali per prevenire e curare le infezioni da virus respiratorio sinciziale (RSV).
L’RSV è un comune virus respiratorio, la principale causa di infezioni alle vie respiratorie inferiori, come la bronchiolite e la polmonite, nei neonati e nei bambini, ma anche di altre malattie respiratorie significative negli anziani. Attualmente sono in fase di sviluppo vari farmaci per il trattamento del virus, contro il quale sono disponibili solo pochi trattamenti e nessun vaccino specifico.
Le nuove Linee guida dell’EMA forniscono indicazioni per lo sviluppo di vaccini e anticorpi monoclonali per prevenire le infezioni e agenti antivirali ad azione diretta (DAA).

EMA: Segnalare gli effetti indesideratidei medicinali

4 settembre 2017 - L'Agenzia Europea per iMedicinali (EMA) ha lanciato un sondaggio al fine dirilevare il livello di consapevolezza dei pazienti e dei professionisti sanitari in merito alla segnalazione di reazioni avverse da farmaci, inclusi i medicinali sottoposti a “monitoraggio addizionale”.

EMA: Nuovo accordo UE-USA per rafforzare la cooperazione sulle ispezioni

23 agosto 2017 - La Commissione Europea (CE), la Food and Drug Administration statunitense (FDA) e l'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) hanno firmato un nuovo accordo di riservatezzache consente all’Agenzia regolatoriadegli Stati Uniti di condividere con le autorità regolatorie europee, informazioni confidenziali non pubbliche e commerciali, inclusele informazioni segrete relative alleispezioni sui farmaci.

EMA: Scienza e innovazione per una migliore qualità dei farmaci

10 agosto 2017 –In qualità di ente regolatorio europeo per i farmaci, l'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) assicura che i farmaci prescritti e utilizzati in tutta l'Unione europea sono sicuri, efficaci e di buona qualità. EMA valuta attentamente ogni nuovo medicinale e raccomanda la sua autorizzazione soltanto se i benefici per i pazienti superano i rischi di possibilireazioni avverse. L’opuscolo informativo prodotto da EMA, intitolato "Enabling science that works for patients" (Abilitare la scienza al servizio dei pazienti), evidenzia che l'Agenzia promuove la scienza e l'innovazione al fine di migliorare la qualità dei medicinali.

Giovani pazienti nelle attività di EMA

19 luglio 2017 - L'Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha concordato i principi sul coinvolgimento di pazienti e consumatori sotto i 18 anni di età nelle attività dei comitati scientifici e nei gruppi di lavoro dell’Agenzia. I giovani pazienti e consumatori possono dare un contributo importante alle discussioni sui medicinali condividendo le loro esperienze e le loro condizioni di malattia.

FDA approva un nuovo trattamento per l’Epatite C

18 luglio 2017 – L’Agenzia degli Stati Uniti Food and Drug  Administration (FDA) ha approvato Vosevi per trattare i pazienti adulti con epatite cronica da epatite C (HCV) con genotipi 1-6 senza cirrosi (malattia del fegato) o con cirrosi lieve.

FDA: nuovo trattamento per ridurre il rischio di recidiva del tumore al seno

17 luglio 2017 - L'Agenzia statunitense Food and Drug  Administration (FDA) ha approvato Nerlynx (neratinib) per il trattamento adiuvante esteso, in fase iniziale, nelle donne affette da tumore al seno HER2-positivo. Per le pazienti, Nerlynx è la prima terapia adiuvante - una forma di terapia che viene effettuata dopo un trattamento iniziale al fine di ridurre ulteriormente il rischio di recidiva del carcinoma mammario.

OMS: La gonorrea sta diventando resistente agli antibiotici: servono nuovi farmaci per fermare la malattia

7 luglio 2017 - L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha annunciato che la gonorrea – un’ infezione sessualmente trasmessa - sta diventando sempre più resistente agli antibiotici e difficile da curare, se non impossibile in alcuni casi. I dati dell’OMS sono stati raccolti in 77 paesi in giro per il mondo dove la malattia è piuttosto comune. La Drugs for Neglected Diseases Intiative (Iniziativa per i medicinali per le malattie neglette) e l'OMS hanno lanciato una Global Partnership (Partenariato Globale) per la Ricerca e lo Sviluppo di Antibiotici (GARDP - Global Antibiotic Research & Development Partnership), un'organizzazione non profit di ricerca e sviluppo ospitata da DNDi al fine di fronteggiare tale problema. La missione del GARDP è quella di sviluppare nuovi trattamenti antibiotici e promuoverne un uso appropriato, in modo da restare efficaci il più a lungo possibile garantendo l'accesso a tutti coloro che ne necessitano.

Malattia di Gaucher: progetto EMA-FDA per favorire l’uso di approcci innovativi

3 luglio 2017 - L’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) e l’Agenzia degli Stati Uniti Food and Drug Administration (FDA) hanno sviluppato una proposta congiunta volta a promuovere l’uso di approcci innovativi nello sviluppo di nuovi farmaci per il trattamento della malattia di Gaucher, che possono essere applicati ad altre malattie rare pediatriche.

Commissione Europea: secondo Action Plan contro la resistenza antimicrobica

29 giugno 2017 - La Commissione Europea ha adottato il nuovo Action Plan per affrontare il problema della resistenza antimicrobica (AMR), una crescente minaccia responsabile ogni anno di 25.000 morti e di una perdita economica di 1,5 miliardi di euro nella sola Unione Europea.
Ispirato all’approccio “One-Health”, che riconosce l’interrelazione tra salute umana, animale e ambientale, il nuovo Piano d’azione si articola in 75 azioni, raggruppate in tre pilastri principali: rendere l’UE una regione di best-practice; promuovere la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione; contribuire alla definizione di un piano globale.

La FDA consente la commercializzazione di un nuovo test per la rilevazione di alcune leucemie e linfomi

29 giugno 2017 – L’Agenzia americana Food and Drug Administration (FDA) ha approvato la commercializzazione dei reagenti ClearLLab (T1, T2, B1, B2, M). Si tratta del primo test autorizzato per l'uso nella citometria a flusso al fine di rilevare diverse forme di leucemie e linfomi, comprese la leucemia cronica, la leucemia acuta, il linfoma non-Hodgkin, il mieloma, le sindrome mielodisplastica (MDS) e le neoplasie mieloproliferative (MPN).

EMA raccomanda due nuovi farmaci per il trattamento dell’epatite C cronica

23 giugno 2017 - L’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha raccomandato l’autorizzazione all’immissione in commercio per Maviret e Vosevi, due nuovi farmaci per il trattamento dell’infezione da virus dell’epatite C (HCV) cronica negli adulti. Entrambi i medicinali sono attivi contro tutti i genotipi del virus e, essendo considerati di particolare interesse per la salute pubblica in quanto  innovativi dal punto di vista terapeutico, sono stati valutati con procedura  accelerata, al fine di rendere più rapido l’accesso ai nuovi farmaci per i pazienti per cui non sono disponibili cure alternative altrettanto valide.

Comitato per i Medicinali per Uso umano (CHMP) dell’EMA: highlights del meeting di giugno

23 giugno 2017 - Il Comitato per i Medicinali per Uso umano (CHMP) dell’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha raccomandato, durante l’ultimo meeting (19-22 giugno), l’autorizzazione all’immissione in commercio per otto nuovi farmaci. 

FDA approva il primo inibitore dell’esterasi C1 sottocutaneo per il trattamento di una malattia genetica rara

22 giugno 2017 - L'Agenzia americana Food and Drug Administration (FDA) ha approvato Haegarda, il primo inibitore dell'esterasi C1 somministrato per via sottocutanea per la prevenzione degli attachi non acuti di angioedema ereditario (HAE) in pazienti adolescenti e adulti. La via di somministrazione sottocutanea ne rende più semplice l'uso da parte del paziente o del caregiver, dopo adeguato training.

OMS: Nuova lista farmaci essenziali

 6 giugno 2017 - L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha revisionato l’Essential Medicines List (EML) aggiungendo nel 2017, 30 medicinali per adulti e 25 per bambini portando il totale a 433 mentre per i 9 già presenti sono state aggiunte nuove indicazioni terapeutiche.L’innovazione più rilevante della nuova versione dell’EML si registra nella sezione degli antibiotici – tra i quali gli esperti dell’OMS ne hanno aggiunti 10 per gli adulti e 12 per i bambini - ed è rappresentata dall’introduzione di tre categorie: Access, Watch e Reserve. Inoltre, la nuova versione dell’EML include farmaci per l’epatite C, l’HIV, la tubercolosi ed il cancro.

Comitato per i Medicinali per Uso umano (CHMP) dell’EMA: highlights del meeting di maggio
 
19 Maggio 2017 - Il Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha raccomandato, durante l’ultimo meeting (15-18 maggio 2017), l’autorizzazione all’immissione in commercio per undici nuovi farmaci incluso un prodotto per medicinali per terapia avanzata.
 
Primo anniversario dello schema PRIME
 
19 Maggio 2017 - L'agenzia europea dei medicinali (EMA) ha lanciato il programma PRIME (PRIority Medicines) nel marzo 2016. Il programma offre un supporto anticipato alle aziende che sviluppano medicinali con potenziale per risolvere le esigenze terapeutiche non soddisfatte dei pazienti. Questa interazione ha lo scopo di ottimizzare i piani di sviluppo e velocizzare la valutazione dei farmaci al fine di rendere disponibili i medicinali prima ai pazienti.
Per celebrare un anno del programma è stata organizzato una conferenza nella quale è stata valutata l'esperienza maturata con PRIME. Nel corso del primo anno sono state concesse venti richieste corrispondenti a 12 terapie avanzate (di cui 8 medicine orfane), 2 medicinali biologici (di cui 1 medicinale orfano) 5 medicinali chimici (di cui 3 medicine orfane) e 1 vaccino.
 
Comunicazione EMA sui medicinali a base di vancomicina
 

18 Maggio 2017 - L’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha raccomandato modifiche alle informazioni del prodotto per gli antibiotici a base di vancomicina al fine di garantire un uso appropriato nel trattamento delle infezioni gravi causate da batteri Gram-positivi. L’uso della formulazione orale deve essere limitato al trattamento delle infezioni da Clostridium difficile (CDI). I pazienti che hanno domande circa il trattamento devono parlarne con il loro medico o farmacista.

EMA pubblica il rapporto annuale 2016

10 Maggio 2017 - L’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) pubblica il Rapporto annuale 2016 dove si evidenziano i risultati dell'Agenzia in materia di valutazione del farmaco, supporto alla ricerca e allo sviluppo di trattamenti farmacologici nuovi e innovativi e il monitoraggio della sicurezza dei farmaci nella vita reale.

EMA pubblica un Rapporto sul progetto pilota del Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP)

8 Maggio 2017 - L'Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha pubblicato un Rapporto relativo al progetto pilota del Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell'Agenzia. Il Rapporto evidenzia l'esperienza acquisita nel coinvolgere direttamente i pazienti nella valutazione dei benefici e dei rischi dei farmaci.

EMA e Commissione Europea pubblicano guida sui biosimilari

5 Maggio 2017 - L’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) e la Commissione Europea hanno pubblicato una Guida informativa sui medicinali biosimilari, sviluppata con il contributo di esperti scientifici degli Stati membri con l’obiettivo di fornire agli operatori sanitari informazioni di riferimento, sia sotto il profilo scientifico che regolatorio, sull’uso di tali farmaci.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) avvia un progetto pilota per l’accesso ai farmaci antitumorali nei Paesi a basso e medio reddito

4 Maggio 2017 - L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha annunciato l’inizio di un progetto pilota riguardante la prequalificazione di farmaci biosimilari da utilizzare nella terapia di alcune neoplasie. Si tratta di un importante traguardo al fine di rendere disponibili tali farmaci nei Paesi a basso e medio reddito. A partire da settembre 2017, l’OMS inviterà i produttori a presentare le domande per la prequalificazione di due prodotti nell'elenco dei medicinali essenziali dell'OMS: il rituximab (utilizzato principalmente per il trattamento del linfoma Non-Hodgkin e della leucemia linfocitaria cronica) e il trastuzumab (usato nella terapia del cancro al seno). La decisione è stata presa in seguito ad un meeting di due giorni avvenuto a Ginevra tra OMS, aziende farmaceutiche, associazioni di pazienti, membri della società civile, politici e associazioni di contribuenti.

EMA ha raccomandato l’approvazione di un nuovo farmaco per la terapia di una condizione neurodegenerativa molto rara e fatale nei bambini

21 Aprile 2017 - L'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha raccomandato la concessione dell’autorizzazione all’immissione in commercio nell'Unione Europea (EU) di un nuovo farmaco Brineura (cerliponase alfa) per il trattamento di una condizione neurodegenerativa molto rara e fatale nei bambini appartenente alla categoria delle ceroidolipofuscinosi neuronali (CLN2).

EMA approva il primo medicinale per l’atrofia muscolare spinale

21 Aprile 2017 - L’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha raccomandato la concessione dell’autorizzazione all’immissione in commercio per Spinraza (nusinersen), il primo medicinale per il trattamento di pazienti con atrofia muscolare spinale (SMA), una malattia genetica rara e spesso fatale che causa debolezza muscolare e perdita progressiva del movimento.

EMA: l'uso dei "big data" a favore della salute umana e animale

23 Marzo 2017 - L'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA), insieme alle autorità regolatorie competenti dello Spazio economico europeo (SEE), ha deciso di istituire una task force che stabilirà una roadmap e le raccomandazioni per l'uso dei "big data" per promuovere e regolamentare l’uso dei big data per la salute.

L'Organizazzione Mondiale della Sanità (OMS) riunita a Colombo per la Seconda consultazione mondiale sulla salute dei migranti

23 febbraio 2017 - L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) è riunita a Colombo in Sri Lanka per la Seconda consultazione sulla salute dei migranti. L'OMS rileva che i problemi di salute dei migranti sono simili a quelli del resto della popolazione. 

Comunicazione EMA sul farmaco Uptravi (selexipag)

10 febbraio 2017 - L'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) sta esaminando la sicurezza del farmaco Uptravi (selexipag) a seguito del decesso di 5 pazienti in Francia che assumevano il farmaco.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) evidenzia la Settimana Mondiale sull'uso consapevole degli antibiotici 

15 Nov 2016 - Quest'anno la Settimana Mondiale sull'uso consapevole degli antibiotici si svolge dal 14-20 Novembre 2016. La campagna mira a sensibilizzare l'opinione pubblica sulla minaccia rappresentata dalla resistenza agli antibiotici, nonché sull’uso prudente degli antibiotici stessi.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda 29 modi per bloccare le infezioni chirurgiche ed evitare la diffusione dei superbatteri

3 novembre 2016 - Secondo le nuove linee guida dell'OMS, prima di un'intervento chirurgico bisognerebbe farsi un  bagno o la doccia, ma non rasarsi. Inoltre, gli antibiotici devono essere usati solo per prevenire le infezioni prima e durante l'intervento chirurgico e  non dopo. Le nuove linee guida mirano a salvare vite umane, ridurre i costi e arrestare la diffusione di superbatteri.

27 ottobre 2016 - L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) afferma che dall’introduzione, due anni fà, dei nuovi farmaci per l'epatite C, oltre un milione di persone nei paesi a basso e medio reddito sono stati trattati con una nuova cura rivoluzionaria per la malattia.
Gli Stati membri delle Nazioni Unite si impegnano a fronteggiare l'emergenza della resistenza agli antibiotici

21 settembre 2016 - I leader mondiali si impegnano a fronteggiare l'emergenza dell'antibiotico-resistenza al fine di frenare la diffusione di infezioni che non rispondono più alle cure con antibiotici. Per la prima volta, gli Sati membri si impegneranno ad agire attraverso azioni ampie e coordinate, efficaci per la salute umana, animale e per la salvaguardia dell'ambiente.
 
 
29 Agosto 2016 - Il tema dell’antibiotico-resistenza, in particolare per quanto riguarda le sue ripercussioni sulle prime fasi di vita dei neonati, è al centro di un articolo di Anthony Costello e Stefan S. Peterson – rispettivamente Direttore della salute materna, infantile e adolescenziale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e Responsabile UNICEF della Salute – recentemente pubblicato sul sito dell’OMS.
15 luglio 2016 -  La Food and Drug Administration statunitense (FDA) ha approvato la prima lente intraoculare in grado di fornire ai pazienti affetti da cataratta una gamma di visione estesa con profondità di fuoco, migliorando la nitidezza della visione (acuità visiva) con una visione di alta qualità in qualsiasi condizione di illuminazione sia da lontano che da vicino ma anche a tutte le distanze intermedie.
22 giugno 2016 - L'Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) e la Food and Drug Administration statunitense (FDA) hanno istituito un nuovo 'cluster' sul coinvolgimento del paziente. Il nuovo gruppo ha istituito un forum per condividere le esperienze e le best practices sulle modalità di coinvolgimento del paziente nelle attività di sviluppo, di valutazione e di post-autorizzazione legati ai farmaci.
 
 
29 Aprile 2016 - L'Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha raccomandato l'uso di Umbipro, gel antisettico a base di clorexidina digluconato, per prevenire l'insorgenza di infezioni del cordone ombelicale nei neonati dei paesi in via di sviluppo.
 
 
 
21 aprile 2016 - In occasione della Settimana mondiale per l'immunizzazione 2016, in programma dal 24 al 30 aprile, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) evidenzia i recenti sviluppi compiuti nella copertura vaccinale e mette in risalto gli ulteriori avanzamenti che devono essere fatti per colmare il gap ancora presente e raggiungere gli obiettivi fissati a livello mondiale entro il 2020.
 
 

14 Aprile 2016 - il Network Europeo di Ricerca Pediatrica dell'Agenzia europea per i medicinali (EMA) organizza il suo ottavo workshop annuale presso la sede dell'Agenzia Europea del Farmaco a Londra. L'obiettivo del workshop è promuovere lo svolgimento di studi clinici pediatrici di alta qualità.
 
 
  
10 Febbraio 2016 - La Coalizione Internazionale delle Istituzioni Regolatorie dei Farmaci (ICMRA) ha offerto il proprio supporto all’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per fronteggiare la rapida evoluzione del virus Zika. L’OMS, infatti, ha dichiarato Zika un’emergenza di portata internazionale per la salute pubblica.  

Le misure EMA per proteggere i pazienti e contrastare la falsificazione dei medicinali a uso umano

9 Febbraio 2016 - L'EMA (Agenzia europea dei farmaci) e la Commissione europea hanno introdotto misure di sicurezza per contrastare la falsificazione di medicinali per uso umano. Il nuovo regolamento predisposto dall’Ema, ha lo scopo di prevenire i tentativi di contraffazione sui farmaci.
 
  
28 Gennaio 2016 - L’European Patients' Academy (EUPATI) ha reso disponibile per i pazienti la “Cassetta degli attrezzi”, un toolbox dedicato alla ricerca e allo sviluppo in ambito farmaceutico.
  

8 Dicembre 2015 - Nella giornata odierna, la Food and Drug Administration statunitense (FDA) ha approvato il farmaco Kanuma (sebelipase alfa) come primo trattamento per i pazienti colpiti dalla rara malattia causata dalla carenza dell’enzima LALconosciuta come lipasi acida lisosomiale.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, il trattamento antiretrovirale va esteso a tutte le persone che vivono con HIV 

1 Dicember 2015 - In occasione della Giornata mondiale contro l'HIV/AIDS, l'OMS sottolinea che la terapia antiretrovirale vada estesa a tutte le persone che vivono con il virus. L'espansione del trattamento è fondamentale per porre fine all' epidemia da HIV/AIDS nell'arco di una generazione. L'espansione della terapia ha comportato una forte riduzione del numero dei decessi per AIDS. Allo stesso tempo, la prevenzione, sempre più efficace, ha ridotto il numero di nuove infezioni da HIV. Secondo un rapporto pubblicato dall'OMS, dal 2004, il numero di decessi è diminuito del 42% con circa 7,8 milioni di vite umane salvate nel corso degli ultimi 15 anni. Il numero di nuove infezioni è diminuito del 35% dall'inizio del secolo.

Prevenire gli errori terapeutici al fine di garantire un uso sicuro dei medicinali: EMA pubblica una nuova pagina web e una guida per le buone pratiche
 
27 Novembre 2015 - L'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha pubblicato una guida per le buone pratiche sugli errori terapeutici allo scopo di migliorarne la segnalazione, la valutazione e la prevenzione da parte delle autorità regolatorie e delle aziende farmaceutiche in tutta l'Unione Europea (UE). Inoltre ha anche lanciato una nuova pagina web che evidenzia le raccomandazioni da seguire per evitare questo tipo di errori nell'uso di specifici farmaci. Tale pagina sarà un punto di riferimento sia per i pazienti e che per gli operatori sanitari, dove si potranno trovare consigli e informazioni valide su come prevenire gli errori, indispensabili per favorire un sicuro utilizzo dei farmaci.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità lancia allarme sullo stallo pericoloso della vaccinazione contro il morbillo

13 Novembre 2015 - Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, il numero delle morti causate da morbillo è diminuito del 79% passando dalle 546 800 all'inizio secolo alle 114 900 nel 2014. I nuovi dati rilasciati dall' OMS relativi all' iniziativa Morbillo e Rosolia, evidenziano che 17,1 milioni di vite umane sono state salvate dal 2000, grazie all'aumento della copertura vaccinale contro questa malattia virale altamente contagiosa. L’immunizzazione attiva ha svolto un ruolo fondamentale nella riduzione della mortalità infantile, così da avvicinarsi al quarto obiettivo del Millennium Development Goal delle Nazioni Unite. Ma i nuovi dati mostrano uno stallo negli sforzi globali compiuti in materia di vaccinazione. La copertura fornita dalla prima dose del vaccino contro il morbillo è aumentata a livello mondiale dal 72 all’85% a livello globale tra il 2000 e il 2010, ma negli ultimi quattro anni questa percentuale è rimasta invariata.

PRIME - un nuovo schema per ottimizzare lo sviluppo di farmaci prioritari e facilitarne l'accesso ai pazienti

26 Ottobre 2015 - L'Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha lanciato una consultazione pubblica relativa ai principi del nuovo schema PRIME. Il nuovo schema mira a rafforzare il sostegno ai farmaci che hanno il potenziale di arrecare beneficio ai pazienti che attualmente non hanno opzioni di trattamento, o che possono offrire un grande vantaggio terapeutico rispetto alle terapie esistenti. Tali faramci sono considerati farmaci prioritari dall' EMA, da cui ne deriva il nome dello schema.

Attraverso questo schema, l'EMA offrirà a breve un migliore supporto scientifico e normativo per le case farmaceutiche al fine di ottimizzare la produzione di dati affidabili e consentire una valutazione accelerata. Questo permetterà ai pazienti di beneficiare di terapie che possono migliorare significativamente la loro qualità di vita in tempi brevi.

EMA raccomanda ulteriori misure per impedire l'uso di micofenolato durante la gravidanza

23 ottobre 2015 - Le donne in gravidanza non devono essere esposte all'uso di micofenolato a meno che non vi siano alternative idonee per prevenire il rigetto del trapianto.

L'Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha comunicato che il micofenolato (autorizzato con procedura centralizzata con il nome di CellCept e con procedura nazionale sotto vari nomi) non deve essere usato nelle pazienti in gravidanza a meno che non siano disponibili alterantive idonee per prevenire il rigetto del trapianto. Questa raccomandazione è emersa da una nuova valutazione di routine dei benefici e della sicurezza di tali farmaci, che ha fornito prove aggiornate sul rischio di difetti alla nascita e di aborti spontanei nelle donne in gravidanza sottoposte all'uso di tale farmaco.

Data aggiornamento: 
Novembre 2017

Note AIFA

Numero nota Farmaco in nota
Vai al contenuto principale Vai all'inizio della pagina