Vai al contenuto principale

Menù dei canali di comunicazione

Ritirato dal commercio lotto Ranitidina Teva

Comunicato stampa 68
09/11/2007

L’Agenzia Italiana del Farmaco in data odierna ha ritirato dal mercato il lotto n. 7051 del medicinale “RANITIDINA TEVA COMPRESSE 150 milligrammi” con scadenza maggio 2009.
Il provvedimento si è reso necessario poiché all’interno di confezioni di RANITIDINA TEVA 150 milligrammi compresse sono stati ritrovati blisters contenenti compresse con dosaggio pari a 300 milligrammi. Di conseguenza il provvedimento di revoca impedisce che siano utilizzati dosaggi diversi da quelli indicati sulle confezioni.
La Ranitidina Teva è un medicinale indicato nel trattamento dell’ulcera duodenale e gastrica e nelle esofagiti da reflusso. In ogni caso la revoca del lotto di tale medicinale non comporta alcun problema ai fini dell’assistenza farmaceutica in quanto esistono numerose specialità medicinali contenenti Ranitidina sia nel dosaggio da 150 milligrammi che nel dosaggio da 300 milligrammi. L’AIFA raccomanda ai pazienti in trattamento con il farmaco di verificare il numero di lotto e se corrispondente a quello ritirato di sospenderne l’uso e rivolgersi al proprio medico per una nuova prescrizione.

Note AIFA

Numero nota Farmaco in nota
Vai al contenuto principale Vai all'inizio della pagina