Vai al contenuto principale

Menù dei canali di comunicazione

Questa notizia è disponibile anche in ...
Gruppo di lavoro medici di medicina generale
Tutte le attualità

Studio evidenzia sintomi depressivi e tendenze suicide per pazienti trattati con finasteride

Pillole dal Mondo n. 123

28/09/2012

Un gruppo di ricercatori della George Washington University School of Medicine and Health hanno pubblicato sulla rivista “Journal of Clinical Psychiatry” una ricerca che evidenzia la diffusione di sintomi depressivi e tendenze suicide nei pazienti trattati con finasteride, un farmaco comunemente prescritto per la perdita di capelli che riduce i livelli di diversi steroidi neuroattivi legati alla funzione sessuale e alla depressione.

Lo studio valuta i sintomi depressivi e le tendenze suicide manifestati dai pazienti che hanno sviluppato persistenti effetti collaterali sessuali in seguito all’utilizzo del farmaco anche dopo la sospensione del trattamento. I ricercatori hanno coinvolto un gruppo di 61 uomini che erano stati in cura con la finasteride e che avevano manifestato persistenti effetti collaterali sessuali per un periodo pari o superiore ai tre mesi. Dal confronto con un gruppo di controllo di 29 soggetti affetti da calvizie, ma mai trattati con la finasteride, è emerso che il tasso di sintomi depressivi era significativamente più alto nei soggetti che avevano utilizzato il farmaco (75% contro 10%): sintomi depressivi moderati o gravi erano presenti nel 64% dei casi contro lo 0% del gruppo di controllo mentre pensieri suicidi si manifestavano nel 44% degli ex utilizzatori di finasteride contro il 3% dei soggetti che non avevano mai assunto il farmaco. Tutti i soggetti coinvolti nello studio non avevano mai sofferto di disfunzioni sessuali o disturbi psichiatrici prima del trattamento con la finasteride.

Leggi l’abstract dello studio sul Journal of Clinical Psychiatry Psychiatrist.com

Note AIFA

Numero nota Farmaco in nota
Vai al contenuto principale Vai all'inizio della pagina