Vai al contenuto principale

Menù dei canali di comunicazione

Glossario

r
randomizzazione
In uno studio clinico, tecnica di assegnazione casuale dei partecipanti a uno dei bracci dello studio. La randomizzazione consente di costruire gruppi che possiedono le stesse caratteristiche ed essere quindi certi che ogni cambiamento insorto a seguito della somministrazione di un trattamento è dovuto agli effetti di quest’ultimo e non a differenze preesistenti tra i membri del gruppo, a errori o al caso.
reazione avversa
Effetto nocivo e non voluto. Tale definizione include: • l'uso conforme alle indicazioni contenute nell’autorizzazione all’immissione in commercio del medicinale • l'uso non conforme alle indicazioni contenute nell'autorizzazione all'immissione in commercio (off-label) quali sovradosaggio, uso improprio o abuso del medicinale; • errori terapeutici, • Associazione all’esposizione per motivi professionali Per "effetto" in questo contesto si intende che si sia almeno una ragionevole possibilità di una correlazione causale tra il medicinale e l'evento avverso.
regime di fornitura
Modalità in cui un farmaco può essere dispensato al pubblico (in farmacia, al supermercato o in ospedale, con ricetta del medico o senza, eccetera).
regime di rimborsabilità
Modalità di pagamento di un farmaco. Indica in particolare il soggetto che se ne fa carico. Attualmente in Italia esistono tre classi di rimborsabilità: Classe A (Farmaci a carico dal Servizio Sanitario Nazionale), Classe H (Farmaci carico dal Servizio Sanitario Nazionale solo in ambito ospedaliero), Classe C (Farmaci a carico del cittadino).
resistenza antibiotica
Fenomeno per cui particolari specie di microrganismi patogeni sviluppano la capacità di resistere e quindi sopravvivere all’azione degli antibiotici. È connessa a un cattivo uso degli antibiotici.

Note AIFA

Numero nota Farmaco in nota
Vai al contenuto principale Vai all'inizio della pagina