Vai al contenuto principale

Menù dei Link diretti

AIFA come esempio in Europa per schemi innovativi di accesso ai farmaci

Comunicato Stampa 471

01/03/2016

Si e’ aperto oggi ad Amsterdam il meeting “Innovation for the benefit of the patients” in occasione del semestre di presidenza olandese dell’Unione Europea. Sono presenti circa 120 delegati dei 28 Stati Membri appartenenti ai Ministeri della Salute, Agenzie Regolatorie e agli Enti che a livello nazionale si occupano di HTA e prezzo/rimborso nei vari Paesi.

Il meeting si propone di riunire tutti gli attori del complesso processo che permette l’accesso al mercato delle tecnologie innovative, per dare vita ad una riflessione sulle modalità di promozione di dialogo tra realtà diverse. Quella regolatoria da un lato e quella prettamente economica dei payer dall’altro, soggetti che hanno sempre lavorato “in silos” e con requisiti diversi.

Il Ministro della Salute Olandese Edith Schippers ha aperto il meeting con un appello per promuovere un accesso più rapido ai farmaci innovativi, garantendo tuttavia la sostenibilità del sistema attraverso un aumento della flessibilità dei processi e attraverso la collaborazione tra stakeholder. Nel suo discorso introduttivo, ha citato la realtà italiana riferendosi all’Agenzia Italiana del Farmaco come un esempio che negli ultimi anni ha promosso schemi innovativi di accesso ai farmaci e ha implementato modalità di rilevazione di preziose evidenze anche nella fase post-marketing attraverso i Registri di monitoraggio.

Vai al contenuto principale Vai all'inizio della pagina