Vai al contenuto principale

Menù dei Link diretti

Home page Area stampa

Ufficio Stampa e della Comunicazione - Direttore dr.ssa Arianna Gasparini
Contatti

In evidenza

  • Antibiotico-resistenza: il NICE propone due nuove linee guida. L’AIFA riprende la Campagna sull’uso responsabile degli antibiotici

    Il consumo inappropriato ed eccessivo di antibiotici e il conseguente sviluppo dell’antibioticoresistenza costituisce un problema di particolare rilievo per la tutela della salute dei cittadini di tutto il mondo poiché espone al rischio di ridurre, in un futuro ormai prossimo, le possibilità di cura per le infezioni. Lo sviluppo di batteri immuni ai farmaci è un fenomeno in continua crescita che desta allarme a livello mondiale ed è la causa principale di molti decessi in Europa ogni anno, senza dimenticare le perdite sanitarie derivanti dall’uso inappropriato di questi  farmaci. Il rapporto ECDC “Antimicrobial resistance surveillance in Europe 2013”, che delinea lo scenario sulla diffusione delle resistenze agli antibiotici nel 2013 e fornisce un quadro sulle tendenze osservate tra il 2010 e il 2013 in 30 Paesi dell’Unione Europea (UE) e dell’Area Economica Europea (EEA), evidenzia la presenza di resistenze nei batteri gram-negativi (Escherichia coli, Klebsiella pneumoniae, Pseudomonas aeruginosa e Acinetobacter). Dal Rapporto emerge che continua ad aumentare la resistenza in due specie di batteri sotto sorveglianza: Escherichia coli e Klebsiella pneumoniae. Negli ultimi anni tra le resistenze si è aggiunta anche quella ai carbapenemi, antibiotici di ultima risorsa per trattare infezioni da batteri multi resistenti.

    Continua



    17/12/2014
  • Il presunto "metodo Stamina"? Retracted

    “This article has been retracted”. La rivista coreana International Journal of Stem Cells (IJSC) ha ritirato nei giorni scorsi un articolo (“Stem Cells and Niemann Pick Disease”) pubblicato a maggio 2014 e firmato da Marino Andolina, vice-presidente di Stamina Foundation, che riportava i risultati di un trattamento con “terapia cellulare” iniziato a Trieste e proseguito negli Spedali Civili di Brescia su un paziente affetto da sindrome di Niemann Pick. Nel presentare i risultati, Andolina riferiva di un’autorizzazione da parte dell’Agenzia Italiana del Farmaco (in realtà mai ricevuta, come più volte ribadito dall’AIFA) “secondo il decreto DM 12/05/2006, che permette la terapia cellulare nei casi a rischio di vita” e dichiarava, tra l’altro, di non avere interessi finanziari in conflitto (“The authors have no conflicting financial interest”). Sia noto che l’AIFA aveva segnalato ripetutamente nei mesi scorsi agli Editori una serie di incongruenze e mistificazioni contenute nello stesso articolo chiedendone l’immediato ritiro.

    Continua

    11/12/2014
  • Semestre di Presidenza UE: AIFA accoglie i referenti comunicazione della rete dei Capi Agenzia e dell’EMA

    Si apre oggi a Roma l’ultimo evento del fitto calendario di incontri europei legati al semestre di Presidenza Italiana del Consiglio dell’UE: l’AIFA ospita il meeting del Working Group of Communication Professionals del Network dei Capi Agenzia, Heads of Medicines Agencies (HMA) per un evento a porte chiuse che si concluderà domani. Il Gruppo è composto da referenti degli Uffici Comunicazione di tutte le Agenzie del farmaco europee e dei Paese aderenti all’EFTA competenti per i farmaci ad uso umano e veterinario, nonché dell’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA).

    Continua

    11/12/2014

Attualità

AIFA incontra delegazione dell’Agenzia del Farmaco turca. I rappresentanti dell’Agenzia di Ankara hanno mostrato grande interesse per il sistema regolatorio italiano

Presso la sede dell’AIFA si è svolto ieri un incontro bilaterale con una delegazione proveniente dall’Agenzia del Farmaco della Turchia, guidata dal vice-Presidente dell’Ente turco. L’incontro ha avuto come scopo l’approfondimento dei reciproci sistemi regolatori ed autorizzativi per la vigilanza e il controllo dei farmaci. I rappresentanti dell'AIFA hanno illustrato il contesto normativo che regola la mission, le funzioni e l’organizzazione dell’Agenzia, nonché le procedure che disciplinano l’immissione in commercio dei vaccini: centralizzate, di mutuo riconoscimento, decentralizzate e nazionali.

Continua

19/12/2014

Ebola: il punto dell’EMA sui trattamenti in fase di sviluppo

L’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha appena pubblicato il primo interim report relativo alla revisione dei sette trattamenti per Ebola attualmente in fase di sviluppo. Ad oggi non vi sono evidenze sufficienti a trarre conclusioni su sicurezza ed efficacia per ciascuna terapia sperimentale per la malattia causata dal virus Ebola quando utilizzata in pazienti infettati dal virus. La revisione dell’ EMA è stata avviata dal Comitato per i Medicinali per Uso Umano (CHMP) dell’Agenzia per supportare il processo decisionale delle autorità sanitarie. La portata e la complessità di questa epidemia richiede infatti un livello senza precedenti di cooperazione della comunità internazionale della salute.

Continua

16/12/2014
Vai al contenuto principale Vai all'inizio della pagina