Vai al contenuto principale

Menù dei Link diretti

Home page Area stampa

Ufficio Stampa e della Comunicazione - Direttore dr.ssa Arianna Gasparini
Contatti

In evidenza

  • OMS: fino al 15/11 aperta consultazione pubblica sulla pubblicazione dei risultati degli studi clinici

    L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato una consultazione pubblica in merito alla bozza di Statement ufficiale dell'organizzazione in materia di accessibilità al pubblico dei risultati degli studi clinici. Fino al 15 novembre prossimo sarà possibile inviare i propri commenti sullo Statement, il cui scopo dichiarato è di rendere tutti i risultati degli studi clinici accessibili in modalità aperta. L'OMS ha creato, a seguito di una risoluzione della World Health Assembly del 2005, l'International Clinical Trials Registry Platform per migliorare la trasparenza della ricerca. A diversi anni di distanza l'OMS sottolinea la necessità di uno sforzo ancora maggiore per fare in modo che le evidenze derivanti dalle sperimentazioni cliniche siano correttamente registrate ed i risultati messi a disposizione del pubblico.

    Continua

    30/10/2014
  • AIFA incontra delegazione del Ministero della salute di Cipro: massimo interesse nei riguardi del sistema farmaceutico italiano

    Presso la sede dell'Agenzia Italiana del Farmaco si è svolto ieri un incontro bilaterale con una delegazione di funzionari del Ministero della Salute della Repubblica di Cipro interessati all’esperienza dell'Agenzia nell'utilizzo e nello sviluppo degli schemi di rimborso condizionato (Managed Entry Agreements- MEA) e ad esplorare la possibilità di collaborazione con AIFA in questo settore. La Repubblica di Cipro ha, infatti, iniziato ad esaminare l'utilizzo dei MEA e le possibilità di cooperazione con altri Stati membri. La delegazione ha manifestato ampio interesse nei confronti del sistema farmaceutico italiano, in merito sia al processo decisionale e negoziale di definizione del prezzo e della rimborsabilità dei farmaci, sia agli strumenti strategici utilizzati dall'Agenzia per il controllo e contenimento della spesa.

    Continua

    29/10/2014
  • Semestre di presidenza UE: l'AIFA ospita il CHMP, CAT e COMP Joint Presidency Meeting

    Il Direttore Generale dell'AIFA, Luca Pani, ha inaugurato oggi, nell’ambito del Semestre di Presidenza Italiana del Consiglio dell’Unione Europea, il primo meeting congiunto dei tre Comitati dell'Agenzia Europea dei Medicinali (EMA): il Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP), il Comitato per le terapie avanzate (CAT), il Comitato per i medicinali orfani (COMP). I tre Comitati svolgeranno incontri per l’intera giornata di oggi e durante la mattina di domani e si confronteranno anche in una sessione plenaria comune su tematiche relative al trattamento di patologie rare, utilizzando come filo conduttore la distrofia muscolare di Duchenne per la quale sono in corso di studio terapie avanzate geniche e cellulari. Oltre ai delegati provenienti da 22 Stati dell’area economica europea, sono presenti rappresentanti dell'EMA e dell'AIFA ed esponenti del modo accademico europeo invitati a fornire il loro contributo scientifico al tema in agenda.

    Continua

    29/10/2014

Attualità

Vaccini: l’importanza di promuovere la prevenzione. Al via conferenza internazionale AIFA

Qual è lo stato di salute dei vaccini nel mondo globalizzato? E quali sono le strategie di controllo e immunizzazione che si stanno portando avanti a livello internazionale? Questi sono solo alcuni degli scenari che verranno esplorati nel corso della conferenza internazionale  “The State of Health of Vaccination ”,  organizzata da AIFA e Ministero della Salute, che avrà luogo il prossimo 3 Novembre a Roma nell’ambito delle iniziative del Semestre italiano di Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea.

Continua

29/10/2014

Prodotti biofarmaceutici. Le approvazioni in Europa e negli Stati Uniti negli ultimi 4 anni

Gli anticorpi monoclonali continuano la loro marcia sul mercato, i cosiddetti “bio-better” guadagnano terreno, mentre il tasso di approvazione dei biosimilari registra un significativo rallentamento. Sono alcuni dei dati relativi al periodo gennaio 2010/luglio 2014 che emergono dall’analisi del mercato biofarmaceutico europeo e statunitense realizzata da Gary Walsh (Dipartimento di Scienze Chimiche e Ambientali dell’Università di Limerick, Irlanda) e presentata nell’articolo “Biopharmaceutical benchmarks 2014” pubblicato su Nature Biotechnology.


 

Continua

28/10/2014
Vai al contenuto principale Vai all'inizio della pagina