Vai al contenuto principale

Menù dei Link diretti

Home page Area stampa

Ufficio Stampa e della Comunicazione - Direttore Prof. Luca Pani
Contatti

In evidenza

  • EMA raccomanda la sospensione per i medicinali i cui studi di bioequivalenza sono stati condotti presso il sito Semler Research Center – Bangalore – India

    L'Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) ha raccomandato la sospensione nell’UE di tutti i farmaci approvati o in via di approvazione i cui studi di bioequivalenza (di norma presenti nel dossier della domanda di autorizzazione di un medicinale equivalente), siano stati condotti da parte dell’Organizzazione di Ricerca a Contratto (CRO) Semler Research Centre Private Ltd, situata a Bangalore, in India. Per l’Italia si tratta di due sole specialità medicinali attualmente in commercio. L’AIFA ha deciso in via cautelativa di avviare le procedure di sospensione nel nostro Paese. Non vi è al momento alcuna evidenza di effetti dannosi o di mancanza di efficacia dei farmaci interessati, per i quali sono comunque disponibili valide alternative terapeutiche.

    Continua

    22/07/2016
  • Open Aifa: bilancio dell’iniziativa a distanza di 4 anni e mezzo

    L'Agenzia Italiana del Farmaco riconosce da sempre l'importanza della comunicazione con i propri stakeholders, con l’intento di instaurare con questi un dialogo diretto e con la possibilità di ottimizzare i propri percorsi decisionali. Per AIFA ascoltare i diversi interlocutori significa acquisire informazioni utili, condividere, aumentare la trasparenza, rafforzare la fiducia nel sistema di regolamentazione e implementare il rispetto reciproco tra autorità regolatoria e comunità. In tal senso, tra le varie iniziative avviate e che coinvolgono direttamente i vertici dell’Agenzia, OpenAifa, da ormai 4 anni e mezzo, si è rivelato uno strumento strategico e una opportunità che favorisce un interscambio diretto di informazioni, posizioni e opinioni.

    Continua

    22/07/2016
  • AIFA Editorial

    Sovaldi. Profitti Gilead ancora sotto la lente degli analisti americani

    A due anni dalla commercializzazione, in Europa e negli Stati Uniti, del primo degli antivirali di nuova generazione contro il virus dell’epatite C, il prezzo di Sovaldi (nome commerciale di sofosbuvir) e i profitti realizzati da Gilead Sciences Inc. con il suo medicinale sono ancora sotto la lente di osservatori finanziari internazionali, decisori politici e soggetti pagatori.
    Fin dall’inizio della negoziazione del farmaco in Italia, l’AIFA ha fatto appello alla trasparenza e alla responsabilità sociale dell’Azienda, che richiedeva un prezzo insostenibile per il Servizio Sanitario Nazionale, ingiustificato e persino inopportuno visto il numero di pazienti nel nostro Paese e anche alla luce dei profitti insperati realizzati nei primi mesi di vendita.

    Continua

    15/07/2016

Attualità

Sicurezza

Comunicazione sui medicinali a base di sodio fenilbutirrato (22/07/2016)

L'Agenzia Italiana del Farmaco rende disponibile una comunicazione sulla disponibilità dei medicinali per il trattamento dei disturbi del ciclo dell’urea a base di sodio fenilbutirrato.

22/07/2016

Sicurezza

Comunicazione EMA su Zydelig (22/07/2016)

Il Comitato per i Medicinali ad Uso Umano (Committee for Medicinal Products for Human Use, CHMP) dell'EMA ha confermato che i benefici del Zydelig (idelalisib) nel trattamento dei seguenti tumori del sangue: leucemia linfatica cronica (LLC) e linfoma follicolare, superano i rischi di effetti indesiderati. Tuttavia, in seguito ad una revisione, sono state aggiornate le raccomandazioni relative alla minimizzazione del rischio di infezioni gravi nei pazienti trattati con questo medicinale.

22/07/2016
Vai al contenuto principale Vai all'inizio della pagina