Vai al contenuto principale

Menù dei canali di comunicazione

Notizie in "Parliamo di..." per il cittadino

  • 05/02/2016

    AIFA Editorial

    Il mio impegno per AIFA. Il nuovo capitolo di una storia umana e professionale

    Nel mio percorso di vita umana e professionale l’incarico di Presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco costituisce un tassello veramente importante. Sono convinto infatti che in fondo a ogni strada che si apre dinanzi a noi, anche quando non lo abbiamo previsto, ci siano un senso e un significato profondo. Una preziosa opportunità per continuare a operare con impegno e con spirito di servizio. Inizio pertanto quest’avventura in AIFA con grande entusiasmo, portando con me il bagaglio di esperienze maturate in ambito lavorativo, come medico oncologo e ricercatore, e quelle altrettanto forti e significative, private e pubbliche, che riguardano la mia storia di genitore, di membro della comunità, di paziente e di amministratore.

    Continua

  • 04/02/2016

    Si celebra oggi la Giornata mondiale contro il cancro: “We can, I can” lo slogan

    Si celebra oggi, come ogni anno, la Giornata mondiale contro il cancro, un evento globale che unisce la popolazione di tutto il mondo nella lotta contro il cancro. Istituita con la Carta di Parigi, adottata durante il World Summit Against Cancer for the New Millennium tenutosi il 4 febbraio 2000, e promossa dalla Union for International Cancer Control (UICC), la giornata ha lo scopo di evitare milioni di morti ogni anno attraverso l'educazione sulla malattia e la sensibilizzazione della popolazione, del personale medico-sanitario, dei media e delle istituzioni. Lo slogan di quest’anno è “We can, I can”, volto a sottolineare come ogni persona, sia come individuo sia come parte della collettività, possa fare la sua parte in modo concreto per ridurre il peso globale del cancro. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) attualmente ogni anno nel mondo si verificano 14 milioni di nuovi casi e circa 8,2 milioni di persone muoiono di cancro.

    Continua

  • 28/01/2016

    Nuova iniziativa formativa per i pazienti europei, dedicata alla ricerca e allo sviluppo dei farmaci

    L’European Patients' Academy (EUPATI) ha reso disponibile per i pazienti la “Cassetta degli attrezzi”, un toolbox dedicato alla ricerca e allo sviluppo in ambito farmaceutico. All’EUPATI Patient Expert Training Course, si aggiunge così un altro core product, una risorsa formativa completa a disposizione di gruppi e rappresentanti di pazienti, in grado di fornire informazioni esaurienti, obiettive e scientificamente affidabili sullo sviluppo dei farmaci. Nello specifico, tra gli oltre 3000 contenuti, disponibili in sette lingue, si possono facilmente reperire informazioni e materiale didattico in materia di ricerca, sperimentazione clinica, qualità, sicurezza ed efficacia dei medicinali, senza trascurare gli aspetti regolatori e quelli relativi alle attività di Health Technology Assessment (HTA). Tale strumento consentirà agli utenti di acquisire la conoscenza necessaria per contribuire in modo significativo allo sviluppo dei farmaci, favorendo così l’empowerment dei pazienti.

    Continua

  • 27/01/2016

    L'uso dei farmaci in Italia. AIFA pubblica il Rapporto OsMed primi 9 mesi 2015

    L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha pubblicato oggi il Rapporto sull’uso dei farmaci relativo ai primi nove mesi dell’anno 2015, che descrive l’utilizzo dei medicinali in Italia, a livello nazionale e regionale. Nei primi nove mesi del 2015 la spesa farmaceutica nazionale totale (pubblica e privata) è stata pari a 21,3 miliardi di euro, di cui il 76,5% è stato rimborsato dal SSN. La spesa farmaceutica territoriale pubblica si è attestata a quota 9.727 milioni di euro (circa 159 euro pro capite), con un aumento del +9,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Tale aumento è dovuto principalmente alla crescita del +37,4% della spesa per medicinali di classe A erogati in distribuzione diretta e per conto per l’erogazione attraverso questo canale dei farmaci più costosi; la spesa farmaceutica convenzionata ha, invece, registrato un lieve calo rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Gli italiani hanno consumato 1.041,1 dosi ogni mille abitanti in regime di assistenza convenzionata con un lieve incremento rispetto all’anno precedente (+0,5%).

    Continua

  • 22/01/2016

    Popolazioni anziane fragili e sperimentazioni cliniche: consultazione pubblica EMA

    L’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) ha aperto alla consultazione pubblica un documento che si propone di definire come valutare il grado di fragilità delle popolazioni anziane, con l’obiettivo di poterle includere in modo più adeguato nelle sperimentazioni cliniche dei farmaci. Infatti, nonostante gli anziani siano fra i maggiori fruitori di medicinali, a causa delle concomitanti patologie (spesso croniche) da cui sono affetti, non sempre vengono arruolati nei trials ed è noto che gli effetti dei farmaci negli ultra sessantacinquenni e oltre possono variare notevolmente rispetto alle popolazioni adulte di età inferiore. Con la collaborazione del Geriatric Expert Group (GEG) dell’EMA e in linea con la sua strategia di sostegno allo sviluppo di farmaci per gli anziani, il Comitato dei Medicinali ad Uso Umano (CHMP) dell’Agenzia ha elaborato una proposta di definizione dello status di fragilità che è possibile commentare fino al prossimo 31 maggio.

    Continua

  • 14/01/2016

    Accesso ai farmaci, un diritto umano - AIFA e Ministero della Salute per i pazienti vulnerabili e migranti

    L’accesso alle cure farmacologiche è un diritto inalienabile della persona, a prescindere dal suo status giuridico e dalle condizioni socio-economiche: questo il principio fondativo del progetto “Accesso ai farmaci, un diritto umano”, che intende approfondire il tema dell’assistenza sanitaria e farmaceutica nelle popolazioni migranti, materia particolarmente delicata dal momento che il loro stato di salute è messo a rischio dalle condizioni di vita, generalmente precarie. L’iniziativa congiunta AIFA – Ministero della Salute verrà presentata venerdì 15 gennaio alle ore 11, a Roma, presso l’Auditorium del Ministero della Salute, in Lungotevere Ripa 1. Il progetto, nell’Anno del Giubileo della Misericordia, verrà lanciato in occasione della “Giornata mondiale del migrante e del rifugiato 2016” di domenica 17 gennaio.

    Continua

  • 31/12/2015

    Antibiotico resistenza: un'indagine dell'OMS rivela una scarsa conoscenza del fenomeno a livello globale

    Mentre l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) rafforza la sua lotta contro la resistenza agli antibiotici, una nuova ricerca effettuata in dodici Paesi mostra che c'è ancora una grande confusione intorno a questo fenomeno, che rappresenta una seria minaccia per la salute pubblica, e che le persone non capiscono come prevenirne l'ulteriore diffusione. L'antibiotico resistenza si verifica quando i batteri mutano e diventano resistenti ai farmaci utilizzati per il trattamento delle infezioni da essi provocate: l'utilizzo eccessivo e improprio di antibiotici aumenta lo sviluppo di questi batteri. L'indagine dell'OMS evidenzia alcune delle pratiche che contribuiscono alla crescita del fenomeno, la maggior parte delle quali si fondano su una scarsa conoscenza e su luoghi comuni errati.

    Continua

  • 28/12/2015

    Pubblicazioni

    14° Rapporto nazionale sulla Sperimentazione Clinica dei medicinali in Italia 2015

    L’AIFA rende disponibile il 14° Rapporto nazionale sulla Sperimentazione Clinica dei medicinali in Italia. L’edizione 2015 contiene i dati relativi a tutto il 2014, anno in cui è stato pubblicato il Regolamento 536/2014 sulla Sperimentazione Clinica in Europa ed in cui è stato attivato il nuovo Osservatorio sulla Sperimentazione Clinica. La pubblicazione del Regolamento ha ulteriormente amplificato il dibattito sul sistema della ricerca in Italia e sull’attrattività dell’Italia quale area geografica su cui investire in ricerca clinica. I dati del 2014 sono quindi il punto di partenza su cui ragionare per valutare fin da ora come lavorare affinché non si perda questa occasione unica di adeguamento del sistema alle esigenze attuale e, soprattutto dell’immediato futuro. Guardando ai numeri, se i dati relativi al 2013 avevano dimostrato una generale tenuta dell’Italia nel settore delle sperimentazioni cliniche rispetto al resto d’Europa, i dati del 2014 mostrano addirittura una lieve tendenza all’aumento, con una ripresa generale anche sul totale delle sperimentazioni cliniche rispetto al resto d’Europa, sebbene le oscillazioni siano ridotte e necessitino di conferma negli anni successivi per trarre conclusioni più definitive.

    Continua

  • 23/12/2015

    Stato Regioni: raggiunta intesa su nuovo Presidente AIFA Melazzini

    La Conferenza Stato Regioni, riunita oggi in seduta straordinaria, ha raggiunto l’intesa circa la proposta di designazione del Prof. Mario Melazzini a Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Agenzia Italiana del Farmaco, presentata dal Ministro della Salute. “Formulo a nome dell’Agenzia” ha dichiarato il Direttore Generale dell’AIFA, Prof. Luca Pani “i migliori auguri di buon lavoro al Prof. Mario Melazzini che porterà all’interno dell’AIFA, oltre alla lunga esperienza di medico e amministratore pubblico, anche la sensibilità derivante dalla sua storia personale di paziente”. Melazzini, nato a Pavia il 10 agosto del 1958, si è laureato in Medicina nel 1985 specializzandosi in Ematologia generale Clinica e di Laboratorio e attualmente ricopre la carica di Assessore all'Università, Ricerca e Open Innovation nella Giunta della Regione Lombardia. In precedenza Melazzini è stato direttore dell'Unità operativa Complessa di Day Hospital Oncologico dell'Istituto Scientifico di Pavia, della Fondazione Maugeri IRCCS e professore a contratto presso la I Scuola di Specializzazione in Medicina del Lavoro dell'Università degli Studi di Pavia.

    Continua

  • 21/12/2015

    Medicinali equivalenti: in una guida AIFA tutto quello che c’è da sapere

    L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha realizzato la guida “Medicinali Equivalenti - Qualità, sicurezza ed efficacia”, con l’intento di fornire a medici, farmacisti e pazienti uno strumento di rapida consultazione sui medicinali equivalenti. La guida è stata redatta dall’Ufficio Informazione Scientifica dell’Agenzia sulla base dei quesiti ricorrenti riguardanti questa specifica categoria di farmaci che vengono posti al Servizio Farmaci-line. “Il medicinale equivalente (generico) va visto” spiega nella prefazione il Direttore Generale dell’AIFA, Luca Pani “al pari di qualsiasi altro medicinale,  in un’ottica di conformità ai requisiti di qualità, sicurezza ed efficacia di cui l’AIFA è garante e come un’opportunità per liberare risorse economiche da investire nell’ingresso dei nuovi medicinali salvavita”.

    Continua

  • 11/12/2015

    OMS: dal 2000 la vaccinazione contro il morbillo ha salvato circa 17,1 milioni di vite

    Secondo le stime dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), dall'inizio di questo secolo il numero dei decessi correlati al morbillo è diminuito del 79%, passando da 546.800 a 114.900 nel 2014. Circa 17,1 milioni di vite sono state salvate dal 2000 grazie ai vaccini: un risultato dovuto in gran parte all'aumento della copertura vaccinale contro questa malattia virale altamente contagiosa. La vaccinazione ha svolto infatti un ruolo chiave nella riduzione della mortalità infantile e nel progresso verso il raggiungimento dell'Obiettivo 4 di Sviluppo del Millennio.

    Continua

  • 09/12/2015

    Antibiotici in gravidanza: sì, se necessario. Aggiornate le schede sul sito AIFA dedicato

    Continua la revisione della più recente letteratura medica relativa alle patologie e ai principi attivi presenti sul sito AIFA www.farmaciegravidanza.gov.it, a cura del Comitato Scientifico del Progetto. Alla data del 25 novembre scorso, sono stati rivisti gli studi e le evidenze di alcuni antibiotici impiegati anche in gravidanza per il trattamento di infezioni di natura batterica. Le pagine delle schede tecniche di acido clavulanico, amoxicillina, ampicillina, azitromicina, clindamicina, claritromicina, e eritromicina sono state pertanto aggiornate nelle informazioni sui possibili effetti che i farmaci a base di tali sostanze possono causare alla donna e al feto. Non vengono evidenziate nuove segnalazioni di eventuali anomalie riscontrate, rispetto all’atteso, e viene quindi confermata la possibilità del loro impiego, dietro consulto del proprio medico, anche nei nove mesi di gestazione e in allattamento.

    Continua

  • 04/12/2015

    AIFA: informazioni su web e social in continua crescita

    È arrivato a quota 900 il servizio di informazione sull’attualità medico-scientifica dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), “Pillole dal Mondo”. Le notizie inviate dall’AIFA raggiungono ogni giorno oltre 188.000 tra medici e operatori sanitari registrati al servizio. Le informazioni, selezionate dall’AIFA tra fonti accreditate del panorama regolatorio nazionale e internazionale e pubblicazioni scientifiche, vengono inviate ai destinatari via mail ogni mattina e sono consultabili liberamente online nella sezione dedicata del sito dell’Agenzia. La pagina dedicata alle Pillole ha fatto registrare, tra gennaio e novembre di quest’anno, circa 220.000 visualizzazioni. La proposta informativa dell’AIFA sul web continua a crescere, attraverso il portale istituzionale (www.agenziafarmaco.gov.it) e i canali social media (Facebook, Twitter e YouTube). Il portale dell’AIFA, secondo i dati aggiornati al 30 novembre dell’anno in corso, ha fatto registrare oltre 3 milioni 544 mila visite, con un incremento del 13% sullo stesso periodo del 2014. 11.780.000 sono state invece le pagine viste (+7% sul 2014). La proiezione sul 2015 vedrebbe il sito attestarsi, a fine anno, a 3.850.000 visite, in crescita del 13% sull’anno precedente.

    Continua

  • 01/12/2015

    Oggi Giornata mondiale dell’AIDS

    Oggi 1° dicembre, come ogni anno, viene celebrata la Giornata mondiale di lotta contro l’AIDS, istituita per la prima volta nel 1988 per volontà dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e nata per sensibilizzare e attivare i cittadini di tutto il mondo rispetto a questa grave patologia. Sebbene nel mondo le nuove infezioni siano diminuite del 35% a partire dal 2000, le morti legate all’AIDS si siano ridotte del 24% e circa 16 milioni di persone stiano ricevendo un trattamento antiretrovirale, non si può abbassare la guardia. I dati europei, pubblicati dall’ECDC, riferiscono che nel 2014 i 31 Paesi UE/SEE hanno segnalato quasi 30.000 nuove diagnosi di HIV, con un’incidenza di 5,9 casi ogni 100.000 persone. Rispetto al 2005 il tasso di nuove diagnosi è passato da 6,7/100.000 abitanti a 6,4 nel 2014, come riporta il Report “Hiv/Aids surveillance in Europe 2014”. Secondo i dati del Centro Operativo Aids (COA) dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), che pubblica annualmente un fascicolo del Notiziario dedicato all’aggiornamento dei flussi di sorveglianza delle nuove diagnosi di HIV e dei casi di AIDS, l’Italia nel panorama globale mantiene stabile il tasso delle nuove infezioni: 3.695 sono state le nuove diagnosi.

    Continua

  • 18/11/2015

    Poche regole ma importanti, altrimenti "non funzionano". AIFA rilancia la campagna di comunicazione sul corretto uso degli antibiotici

    In occasione della Giornata Europea degli Antibiotici che da alcuni anni ricorre il 18 novembre su impulso del Centro Europeo per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (ECDC), l’AIFA rilancia oggi la campagna di comunicazione sul corretto uso di questa importante classe di farmaci. “Senza regole gli Antibiotici non funzionano”, questo il titolo dell’iniziativa che mira a sensibilizzare cittadini e operatori sanitari ad un ricorso prudente e razionale agli antibiotici e a diffondere maggiore consapevolezza sul crescente fenomeno dell’antibiotico-resistenza. E’ sufficiente seguire poche ma fondamentali regole per far sì che gli antibiotici costituiscano davvero una difesa di salute pubblica efficace e soprattutto perché continuino ad esserlo anche in un prossimo futuro. Prendere gli antibiotici solo quando necessario e dietro prescrizione del proprio medico; non assumerli per curare infezioni virali, influenza e raffreddori; seguire sempre scrupolosamente dosi e tempi della terapia per non inficiarne gli effetti. Semplici indicazioni che possono fare la differenza. Un utilizzo improprio, infatti, può favorire lo sviluppo di batteri resistenti alle cure e mettere a rischio la salute della collettività.

    Continua

Note AIFA

Numero nota Farmaco in nota
Vai al contenuto principale Vai all'inizio della pagina